Pubblicato il giorno 15 novembre 2019 Archiviato in: Call/Bando

Premio Mario Lattes per la Traduzione 2020

La Fondazione Bottari Lattes, in collaborazione con l’Associazione Castello di Perno, indice il Premio biennale Mario Lattes per la Traduzione, dedicato alla figura di un editore, pittore e scrittore che seppe confrontarsi con intellettuali di fama internazionale.
La prima edizione del Premio è dedicata alla letteratura contemporanea in lingua araba ed è aperta alle opere di narrativa contemporanea tradotte ed edite in Italia tra il 2017 e il 2019.
Fanno parte della Giuria stabile i traduttori e i docenti: Anna Battaglia (ha insegnato Lingua francese all’Università di Torino e tradotto, tra le diverse opere, Oiseaux di Saint-John Perse), Melita Cataldi (è stata docente di Letteratura anglo-irlandese all’Università di Torino, ha tradotto tra gli altri, testi dall’antico irlandese, W.B. Yeats e poeti del Novecento come Hutchinson e Heaney), Mario Marchetti (traduttore di lungo corso dal francese e dall’inglese per le case editrici Einaudi e Bollati-Boringhieri, presidente del Premio Italo Calvino, autore di saggi e recensioni), Antonietta Pastore (scrittrice e traduttrice dal giapponese, a lei si deve la traduzione di numerose opere di Haruki Murakami e autori come Soseki Natsume, Kobo Abe, Yasushi Inoue) e Fabrizio Pennacchietti (orientalista, è stato docente di Filologia semitica all’Università Ca’ Foscari di Venezia e all’Università di Torino, è membro dell’Accademia delle Scienze di Torino).
Alla Giura stabile si unisce, per ogni edizione, una Giuria specifica per la lingua oggetto del Premio, che valuterà la cinquina dei finalisti e decreterà il vincitore. Per la prima edizione gli altri giurati, esperti di lingua araba, sono: Isabella Camera d’Afflitto (fra i massimi studiosi della lingua araba, è docente di Lingua e letteratura araba alla Sapienza di Roma e all’Orientale di Napoli), Manuela Giolfo (arabista presso l’Università di Genova), Claudia Tresso (docente di Lingua araba all’Università di Torino).
Mantenendo fede all’attenzione costante che la Fondazione Bottari Lattes rivolge ai giovani, il Premio Traduzione coinvolgerà studenti e neolaureati in lingua araba delle università italiane, mettendoli in contatto con i professionisti del settore e facendoli incontrare con vincitori e finalisti in un appuntamento a loro dedicato.
Il vincitore riceverà un premio di 3.000 euro. Ai quattro finalisti è riconosciuto un premio di 500 euro.
Scadenza per la partecipazione: 10 gennaio 2020.

Bando

Info
011.19771755 – 0173.7892412
book@fondazionebottarilattes.it
eventi@fondazionebottarilattes.it

Pubblicato il giorno 25 ottobre 2019 Archiviato in: Eventi

Premio “M’illumino di immenso” 2019, Le traduzioni vincitrici

Congratulazioni a Rocío Moriones Alonso (Spagna), vincitore della seconda edizione di M’illumino di immenso, Premio Internazionale di Traduzione di Poesia dall’italiano in spagnolo, patrocinato anche da Biblit. Menzione speciale della giuria per María Eloísa Squirru Dodd (Argentina) e Jorge Yglesias (Cuba). Di seguito, la traduzione spagnola premiata delle poesie LXI di Gianni D’Elia e Lo splendore di Fabio Pusterla.

+ più

Pubblicato il giorno 17 ottobre 2019 Archiviato in: Call/Bando

Premio Lorenzo Claris Appiani 2020, V edizione

Il Premio Lorenzo Claris Appiani per la traduzione letteraria è riservato agli editori indipendenti e alle loro pubblicazioni. Il Premio è promosso dalla famiglia Appiani, dall’Associazione Culturale Elba Book Festival e dall’Università per Stranieri di Siena (UNISTRASI), che garantisce anche il supporto scientifico, e si svolge con il patrocinio del Comune di Rio e della Regione Toscana. L’Associazione culturale Elba Book Festival, nella sua qualità di ideatrice del Premio, ha nominato per l’anno 2020, dedicato alla traduzione dal giapponese, Lucinda Spera di UNISTRASI quale Presidente della Giuria del Premio.
La richiesta di partecipazione, insieme all’opera candidata, deve essere presentata entro il termine del 31 dicembre 2019.

Domanda di partecipazione e regolamento del Premio.

Pubblicato il giorno 12 settembre 2019 Archiviato in: Call/Bando

Premio di traduzione di poesia M’illumino d’immenso 2019

Seconda edizione del premio internazionale di traduzione di poesia dall’italiano allo spagnolo M’illumino d’immenso, con il patrocinio di Biblit. Le poesie da tradurre in questa edizione sono LXI di Gianni D’Elia e Lo splendore di Fabio Pusterla.
+ più

Pubblicato il giorno 29 maggio 2019 Archiviato in: Call/Bando

Premio Carmela Oliviero per la traduzione letteraria 2019

Il Premio, 500 euro, è destinato a un traduttore sotto i 35 anni per una traduzione dallo spagnolo all’italiano (romanzo o raccolta di racconti), pubblicata come volume cartaceo fra il 30 aprile 2018 e il 30 luglio 2019.

Il traduttore o la casa editrice dovranno inviare una copia cartacea dell’opera e una copia cartacea e un dischetto con pdf dell’originale a ciascuno dei tre membri della giuria: Stefano Arduini, Ilide Carmignani e Michele Porciello.

I plichi dovranno pervenire entro e non oltre il 30 agosto 2019, accompagnati dalla scheda di adesione debitamente compilata, ai seguenti indirizzi:
– Stefano Arduini, Fondazione Unicampus San Pellegrino, via Massimo D’Azeglio, 8 Misano Adriatico 47843 Rimini
– Ilide Carmignani, Torre di Sotto, 770 Torre – Ponte del Giglio 55100 Lucca
– Michele Porciello, Dipartimento di Lingue e Culture Moderne, P.zza S.Sabina, 2, 16124 Genova

Per le spedizioni giunte oltre il 30 agosto 2019 farà fede il timbro postale. Il materiale ricevuto non sarà restituito. Il responso della giuria è insindacabile. Al vincitore verrà comunicata la notizia tramite posta elettronica e/o telefonicamente. La premiazione avverrà nell’ambito delle Giornate della traduzione 2019.

Bando

Pubblicato il giorno 12 aprile 2019 Archiviato in: Call/Bando

MIBACT, 10 premi per traduzioni da e verso l’italiano, proroga scadenza

Attenzione: scadenza per l’invio delle candidature prorogata al 31 maggio 2019.

Il Direttore Generale Biblioteche e Istituti culturali con Decreto n. 50 del 5 febbraio 2019, pubblicato in G.U. n.17 del 1° marzo 2019, ha indetto un bando di concorso per la concessione di premi per le traduzioni da finanziare con il Fondo per il potenziamento della cultura e della lingua italiana all’estero, istituito ai sensi della Legge 11 dicembre 2016 n. 232.

Per l’anno 2019 sono banditi n. 10 (dieci) premi in denaro per traduzioni in lingua italiana da lingue straniere o in lingua straniera dall’italiano. Sono ammesse le seguenti tipologie di opere:

Opere letterarie in prosa e poesia;
Opere di critica letteraria, critica artistica, saggistica, ricerca scientifica;
Sceneggiature cinematografiche e teatrali.

A seconda della loro tipologia, le opere devono rappresentare, analizzare, o porsi in relazione con l’Italia, la sua storia, cultura, arte e letteratura, e contribuire alla loro diffusione all’estero.
Sono valutate esclusivamente traduzioni pubblicate non oltre i 5 anni precedenti la data di pubblicazione del presente bando, e già pubblicate alla data di entrata in vigore del medesimo.
Nella valutazione viene data priorità alle traduzioni di opere che riguardino la vita e l’opera di Raffaello Sanzio o che presentino elementi di connessione con le commemorazioni per il cinquecentenario della morte dell’artista.

Possono presentare domanda singoli traduttori, case editrici, case di produzione cinematografica e teatrale di nazionalità italiana o straniera.

I candidati dovranno presentare domanda di partecipazione al “Ministero per i beni e le attività culturali – Direzione Generale Biblioteche e Istituti culturali, Via Michele Mercati 4, 00197 Roma” entro il 31 maggio 2019.
Tutta la documentazione, comprese le copie cartacee e digitali delle opere, dovrà essere consegnata in un unico plico, secondo le modalità specificate nel bando.

Bando e relativi allegati

Annuncio nel sito del MIBACT

Per informazioni e comunicazioni è possibile rivolgersi a:
Dott.ssa Michela Calisse: 06 67235069 – michela.calisse@beniculturali.it
Dott.ssa Daniela Laurenti: 06 67235079 – daniela.laurenti@beniculturali.it
Dott.ssa Paola Puglisi: 06 67235082 – paola.puglisi@beniculturali.it
Segreteria Dirigente Servizio II: 06 67235002 – dg-bic.servizio2@beniculturali.it

 

Pubblicato il giorno 24 marzo 2019 Archiviato in: Call/Bando

Bando Premio Susanna Roth 2019, per traduttori dal ceco

Sono aperte le candidature per il Premio Susanna Roth 2019, riservato ai traduttori dal ceco che abbiano meno di quaranta anni, con l’esclusione dei vincitori delle precedenti edizioni.
Il testo da tradurre è Probudím se na Šibuji di Anna Cima (Paseka, 2018), capp.16-19, pp. 83-95.
Il testo tradotto, corredato di un CV e di una foto personale, deve essere inviato all’indirizzo clarkova@czechcentre.org.uk
Scadenza per l’invio: 31 marzo 2019.
Il premio consiste in un soggiorno nella Repubblica Ceca, comprendente seminari specialistici, nel periodo estate-autunno 2019.

Bando (in ceco)

Contatti:
Anna Hrabáčková (Czech Centre Programme Department) hrabackova@czech.cz
Jan Zikmund (Literary Section, ATI) jan.zikmund@czechlit.cz

Pubblicato il giorno 9 marzo 2019 Archiviato in: Eventi

MIBACT, Premi per la traduzione 2018

Sono stati resi noti i nove premi del valore di 9.500 euro assegnati dal MIBACT nell’ambito del bando 2018 “Riconoscimenti per le traduzioni”. I premi per traduzioni in lingua italiana e in lingue straniere dall’italiano fanno riferimento alla diffusione della lingua e della cultura italiana all’estero, con particolare riguardo all’opera di Leonardo da Vinci. Le edizioni 2019 e 2020 dei premi saranno dedicate rispettivamente a Raffaello Sanzio e Dante Alighieri.

I vincitori dell’edizione 2018 del premio sono:

Sophie Henderson per la traduzione di Bertel Thorvaldsen di Stefano Grandesso
Andrea Landolfi per la traduzione delle Elegie romane di Goethe
Li Jingjing per la traduzione dello studio di Carlo Vecce su Leonardo da Vinci
Alejandro Patat per la traduzione delle Operette Morali di Giacomo Leopardi
Evgenij Solonovic per la traduzione dei Sonetti romaneschi di Giuseppe Gioacchino Belli
Wang Jun per la traduzione dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto
la Casa editrice anDante per la traduzione spagnola a cura di Vicente Flores Militello del Momus di Leon Battista Alberti
la Casa editrice Auieo per la traduzione in spagnolo a cura di Guillermo Fernández di Bestiario, fábulas, pensamientos di Leonardo da Vinci
la Casa editrice ETS per “l’impegno profuso nella diffusione di traduzioni italiane di testi storici, filosofici, letterari fondamentali nella storia del pensiero e della cultura europea ed extraeuropea” (la Commissione segnala in particolare alcune opere, tra cui la traduzione di Paolo Cristofolini de L’Etica di Spinoza, la traduzione di Heiz Widerpost di Professione di fede epicurea di Schelling e la traduzione di Laura Cremonesi di Studi di filosofia antica di Hadot).

Decreto di assegnazione dei premi 2018

La cerimonia di assegnazione dei premi si terrà il 20 marzo 2019, alle ore 11, presso l’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane, viale Castro Pretorio 105, Roma.

Pubblicato il giorno 9 marzo 2019 Archiviato in: Call/Bando

MIBACT, 10 premi per traduzioni da e verso l’italiano

Il Direttore Generale Biblioteche e Istituti culturali con Decreto n. 50 del 5 febbraio 2019, pubblicato in G.U. n.17 del 1° marzo 2019, ha indetto un bando di concorso per la concessione di premi per le traduzioni da finanziare con il Fondo per il potenziamento della cultura e della lingua italiana all’estero, istituito ai sensi della Legge 11 dicembre 2016 n. 232.

Per l’anno 2019 sono banditi n. 10 (dieci) premi in denaro per traduzioni in lingua italiana da lingue straniere o in lingua straniera dall’italiano. Sono ammesse le seguenti tipologie di opere:

Opere letterarie in prosa e poesia;
Opere di critica letteraria, critica artistica, saggistica, ricerca scientifica;
Sceneggiature cinematografiche e teatrali.

A seconda della loro tipologia, le opere devono rappresentare, analizzare, o porsi in relazione con l’Italia, la sua storia, cultura, arte e letteratura, e contribuire alla loro diffusione all’estero.
Sono valutate esclusivamente traduzioni pubblicate non oltre i 5 anni precedenti la data di pubblicazione del presente bando, e già pubblicate alla data di entrata in vigore del medesimo.
Nella valutazione viene data priorità alle traduzioni di opere che riguardino la vita e l’opera di Raffaello Sanzio o che presentino elementi di connessione con le commemorazioni per il cinquecentenario della morte dell’artista.

Possono presentare domanda singoli traduttori, case editrici, case di produzione cinematografica e teatrale di nazionalità italiana o straniera.

I candidati dovranno presentare domanda di partecipazione al “Ministero per i beni e le attività culturali – Direzione Generale Biblioteche e Istituti culturali, Via Michele Mercati 4, 00197 Roma” entro il 31 marzo 2019.
Tutta la documentazione, comprese le copie cartacee e digitali delle opere, dovrà essere consegnata in un unico plico, secondo le modalità specificate nel bando.

Bando e relativi allegati

Annuncio nel sito del MIBACT

Per informazioni e comunicazioni è possibile rivolgersi a:
Dott.ssa Michela Calisse: 06 67235069 – michela.calisse@beniculturali.it
Dott.ssa Daniela Laurenti: 06 67235079 – daniela.laurenti@beniculturali.it
Dott.ssa Paola Puglisi: 06 67235082 – paola.puglisi@beniculturali.it
Segreteria Dirigente Servizio II: 06 67235002 – dg-bic.servizio2@beniculturali.it

 

Pubblicato il giorno 8 febbraio 2019 Archiviato in: Call/Bando

Premio Appiani 2019: edizione riservata a traduzioni dal portoghese

Il Premio Lorenzo Claris Appiani per la traduzione letteraria è promosso dalla famiglia Appiani, dall’Associazione Culturale Elba Book Festival e dall’Università per Stranieri di Siena (UNISTRASI), che garantisce anche il supporto scientifico, e si svolge con il patrocinio del Comune di Rio, del Comune di Ferrara e della Regione Toscana.
Sono ammesse a partecipare al Premio solo le opere di narrativa, di poesia e di teatro pubblicate per la prima volta in Italia da editori indipendenti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 28 febbraio 2019. Per l’edizione 2019 il Premio è riservato a opere tradotte direttamente dalla lingua portoghese e brasiliana alla lingua italiana.
La richiesta di partecipazione, insieme all’opera candidata, deve essere presentata entro il 31 marzo 2019.
La giuria, presieduta da Lucinda Spera di UNISTRASI, è formata da Roberto Francavilla, Roberto Mulinacci, Maria Antonietta Rossi, Liana Tronci.
Regolamento
Domanda di partecipazione

Per informazioni: info@elbabookfestival.com
https://www.elbabookfestival.com/premio-claris-appiani/