Pubblicato il giorno 10 ottobre 2016 Archiviato in: Call/Bando

Bando Premio Davide Imola

Pubblicato il primo bando del Premio Davide Imola, per una tesi di laurea specialistica e una tesi di dottorato di ricerca sui temi del lavoro autonomo, professionale e freelance. Al premio possono partecipare anche tesi sul diritto d’autore.

Davide Imola è stato un dirigente della Cgil che prima di altri ha inteso quanto anche il lavoro che per il sindacato non era “tradizionale” avesse bisogno di tutela, di rappresentanza, di diritti, senza per forza dover essere snaturato o ricondotto al lavoro dipendente tipico.

Il Premio è promosso da Fondazione Di Vittorio con CGIL, NIDIL, FILCAMS, FILCTEM, FILLEA, FIOM, FISAC, FLAI, FLC, SLC, SPI , AGENQUADRI, STRADE-Sezione Traduttori Editoriali-SLC, COLAP, CONFASSOCIAZIONI, CONFPROFESSIONI, ACTA, ANA, CIA, Ass. XX Maggio, Professione In Famiglia, Rete della Conoscenza, UDU.

La tesi dovrà trattare almeno una delle seguenti tematiche:

  • Modalità di ingresso nel mondo del lavoro;
  • Valore economico, sociale e storico, del nuovo lavoro autonomo e del lavoro intellettuale e cognitivo;
  • Conseguenze economiche, sociali, storiche, demografiche e psicologiche dell’aumento dell’autonomia nel lavoro a prescindere della tipologia di contratto;
  • Condizione del lavoro autonomo nell’Italia e nell’Europa del terzo millennio;
  • Organizzazione e rappresentanza sindacale e associativa del lavoro atipico e delle professioni;
  • Cessione del diritto d’autore, lavoro nella sharing economy: quali diritti e quali tutele per chi lavora con contratti che si applicano a forme di lavoro particolari.

Il Premio è aperto a dottori di ricerca o titolari di specializzazione che hanno ottenuto il titolo in qualsiasi disciplina; laureati di Laurea Magistrale o magistrale a ciclo unico di qualsiasi università italiana.
I partecipanti devono aver discusso la propria tesi nel biennio antecedente la data di scadenza del bando

Al vincitore annuale verrà corrisposta una somma in denaro pari a euro 2200 per la tesi di laurea specialistica e di euro 3200 per la tesi di dottorato o di specializzazione, al lordo delle ritenute di legge.

Le domande di partecipazione vanno consegnate entro e non oltre il 30 marzo 2017.

Ulteriori informazioni

Il bando