Pubblicato il giorno 10 marzo 2015 Archiviato in: Editoria Normativa

La Corte di Giustizia Europea dice no all’IVA ridotta sugli e-book

Si conclude con una bocciatura di Francia e Lussemburgo l’iter della procedura di infrazione che la Corte di Giustizia aveva aperto nei confronti dei due Paesi dopo la scelta, nel 2012, di introdurre un’IVA agevolata per gli e-book, inquadrati dalla disciplina europea come servizi e non come beni primari.
La decisione della Corte di Giustizia getta ombre anche sull’Italia che, a partire dal gennaio 2015, ha applicato a sua volta l’aliquota ridotta sugli e-book.
Gli editori italiani e le altre associazioni europee e internazionali hanno reagito alla sentenza con una lettera aperta al presidente della Commissione Junker, al presidente del Parlamento Europeo Schultz e al presidente del Consiglio Europeo Tusk, in cui si chiede un intervento sulla direttiva comunitaria.

Pubblicato il giorno 2 marzo 2015 Archiviato in: Inchieste Normativa

Europarlamentare Julia Reda interpella gli autori

L’Europarlamentare tedesca Julia Reda ha ricevuto dalla Commissione Europea l’incarico di svolgere un’inchiesta ai fini dell’armonizzazione del diritto d’autore e dei diritti connessi a livello europeo. L’europarlamentare ha lanciato attraverso il proprio sito web una consultazione, invitando direttamente gli autori ad esprimersi.

L’appello di Julia Reda in inglese: Creators, what is your opinion?
L’appello è disponibile in diverse lingue, tranne l’italiano.

Pubblicato il giorno 9 dicembre 2014 Archiviato in: Normativa

Francia: nascita del contratto di edizione digitale

Il nuovo contratto entrerà in vigore dal primo dicembre 2014.

Pubblicato il giorno 8 ottobre 2014 Archiviato in: Normativa Commenti:0

Quiz “Pillole di contratto”

Il Sindacato dei traduttori editoriali STRADE ha lanciato il quiz telematico “Pillole di contratto”, un modo divertente per mettere alla prova la conoscenza da parte dei traduttori, ma anche degli editori, dei diritti e doveri collegati con il contratto di edizione di traduzione.

Una domanda a settimana per dieci settimane, seguita da risposte e statistiche: non si vince niente, ma alla fine ne sapremo tutti di più.